Sottoscrivi la nostra tessera associativa

Spazio Ginkgo è un incastro di ambizioni, visioni del mondo, desideri

Archivio delle categoriearchivio

va in scena tubology

Sabato 15 febbraio abbiamo ospitato il professor Farluk, alias Marco Testa, che ci ha intrattenuto per più di un’ora sui misteri della tubologia con il lab di teatro scienza Tubology.

Ovviamente la tubologia non esiste, eppure Marco Testa, che nella vita reale è un “realissimo” professore di Fisica della Bicocca, ha catalizzato l’attenzione di adulti e bambini con le sue invenzioni come il “tubofono full duplex” e il tubo sparapatate.

Tutti accessori un po’ bizzarri di sua invenzione che però, se osservati da vicino, nascondo sani e ineccepibili principi di fisica. Niente di meglio per comprendere le leggi di una materia tanto difficile, se studiata sui libri, ma così presente e nel vivere quotidiano.

Due chiacchiere con Marco Testa

Come è nata l’idea di Tubology?

Tubology è un’idea nata da due amici e ex colleghi, entrambi fisici e appassionati di fenomeni che fanno pensare. Piuttosto che proporre uno spettacolo-dimostrazione basata su un concetto fisico, si è deciso di concentrare l’attenzione sull’esplorazione di una sola tipologia di oggetti, i tubi, con i quali però si possono produrre vari fenomeni che rimandano a concetti come la pressione, il suono, le onde stazionarie, la spinta idrostatica e altro, senza per altro quasi mai nominarli.


Lo spettacolo è adatto a tutti oppure solo per bambini di una certa età?

E’ adatto appunto un po’ a tutti perché in scena ci sono i fenomeni con semplici oggetti e quelli sono alla portata di tutti, non ci sono delle spiegazioni astratte. Le interpretazioni sono lasciate al pubblico, che spesso torna a casa con più domande di quelle che aveva all’inizio. Alla fine i più curiosi si avvicinano sempre per chiedere spiegazioni più specifiche.
i: oltre a divertirsi si impara quindi?m: si impara a stupirsi, a non accontentarsi di risposte preconfezionate, a fare ipotesi che poi vanno verificate. E che nella scienza serve una buona dose di creatività e talvolta anche un po’ di follia.

Oltre a divertirsi, quindi, si impara?

Si impara a stupirsi, a non accontentarsi di risposte preconfezionate, a fare ipotesi che poi vanno verificate. E che nella scienza serve una buona dose di creatività e talvolta anche un po’ di follia.

trofeo di scacchi di inizio anno: le foto

Ecco alcuni scatti dell’ultimo torneo di scacchi che si è svolto a Spazio Ginkgo! A breve vi annunceremo la prossima data. Buoni scacchi a tutti!

Comincia alla grande il 2020 a Spazio Ginkgo! Sabato 18 gennaio è in programma il primo torneo di scacchi della stagione. Sei pronto a sfidare la tua abilità con la scacchiera assieme a tutti i piccoli grandi giocatori della nostra scuola scacchi e di tutto il territorio di Milano?

Il torneo si terrà presso il Passante di Porta Vittoria, che da qualche mese è la nuova casa di Spazio Ginkgo Aps.
Vi consigliamo di entrare dall’ingresso angolo via Monte Ortigara/via Cervignano.
Per chi ci viene a trovare per la prima volta, si deve scendere come per prendere il treno, trovarci poi sarà facile.

Sono previsti 6 turni di gioco con l’orologio, l’accreditamento aprirà alle 9:15 in loco.
Come da tradizione ci saranno premi per tutti i partecipanti e l’immancabile coppa per il vincitore.
La premiazione è stimata per le 12:45 circa.

La preiscrizione è OBBLIGATORIA scrivendo a scacchiacolori@virgilio.it L’accreditamento aprirà sabato 18 alle 9:15 presso i locali di Arte Passante.

La quota di partecipazione è di 12€ a giocatore comprensivo di tessera Ginkgo.
A tutti i partecipanti verrà consegnata una medaglia come ricordo della giornata
durante la premiazione.

Il contributo non è un biglietto di ingresso, ma un modo per raccogliere risorse per sostenere le attività dell’associazione. Spazio Ginkgo, infatti, è un’associazione di promozione sociale e dunque senza scopo di lucro. Nel contributo sono comprese le tessere associative (quella di Artepassante che ha in gestione gli spazi nel Passante di Porta Vittoria dove ci siamo trasferiti) e quella di Spazio Ginkgo.

cos’e’ l’effetto serra? e la tavola periodica?

Scopriamolo assieme con i laboratori scientifici di Spazio Ginkgo.

Dedicati ai bambini dai 7 ai 12 anni, i lab sono una straordinaria occasione per scoprire il lato nascosto e creativo delle scienze. Un calendario vario e originale di quattro appuntamenti che spazia dalla fisica alla chimica, dal climate change alla tavola periodica di Mendeleev, dagli esperimenti per capire cosa si nasconde dentro la chimica dei colori a uno spettacolo paradossale sulla “scienza del tubo”.

A guidarci in questo percorso in quattro tappe attraverso le scienze “amiche dei bambini” saranno:

Marco Testa, professore di Fisica in Bicocca e straordinario incantatore di bambini che da anni conduce laboratori scientifici (ha lavorato per il Museo della Scienza e della Tecnica a Milano, per la manifestazione Bergamo Scienze, per Scienze under 18).

Camilla Cavallotti, laureata in Chimica, figlia di Gippi Cavallotti, professore del Politecnico di Milano. Da anni, assieme al marito, conduce i laboratori in occasione delle manifestazioni #Chimicamica e Scuole in piazza a Novara. A novembre 2019 ha inaugurato la fondazione Gippimici che sostiene un fondo di aiuto allo studio per gli studenti delle classi meno abbienti.

Nella locandina ci sono tutti i dettagli con data, orario di inizio ed età consigliata per partecipare.

Il contributo non è un biglietto di ingresso, ma un modo per raccogliere risorse per sostenere le attività dell’associazione. Spazio Ginkgo, infatti, è un’associazione di promozione sociale e dunque senza scopo di lucro. Nel contributo sono comprese le tessere associative (quella di Artepassante che ha in gestione gli spazi nel Passante di Porta Vittoria dove ci siamo trasferiti) e quella di Spazio Ginkgo.

Contributi:

Un adulto e un bambino 15 euro

Un adulto e due bambini 15 euro + 12 euro

Un adulto e tre bambini 15 euro+12 euro +10 euro

Due adulti e due bambini 30 euro

Chi si iscrive a tutti e quattro i laboratori, ne avrà uno in omaggio

campus di natale

Il Natale è alle porte e con esso anche la chiusura delle scuole. Spazio Ginkgo ha pensato a una giornata di campus lunedì 23 dicembre, per accogliere tutti quei bambini che saranno a casa a contare le ore in attesa dell’apertura dei doni.

Con noi potrete divertirvi e anche distrarvi un po’, tornando a casa felici con un lavoretto di Natale da appendere all’albero, ma soprattutto con una nuova straordinaria esperienza: la scoperta delle costellazioni nel cielo d’Inverno!

REGOLE GENERALI

I campus di Spazio Ginkgo sono per tutti i bambini da 6 a 11 anni

INGRESSO 8:30 USCITA 16:30

ACCOGLIENZA E USCITA SONO SEMPRE PRESSO SPAZIO GINKGO

IL PRANZO è AL SACCO

attenzione arriva il bu

Siete pronti per festeggiare il Natale con la magia di un cantastorie? A gran richiesta nella nuova sede di Spazio Ginkgo torna il Bu, il minimusical per voce e chitarra creato, ideato e pensato dal cantastorie Luca Chieregato. Alla chitarra Stefano Zaninello. Per l’occasione sarà disponibile anche il nuovo Cd, che contiene proprio il Bu e tante altre storie… un perfetto regalo di Natale! Non mancate 🙂

quando: domenica 15 dicembre alle 16:00

contributo: 15 euro un adulto più un bambino (un adulto da solo 12 euro). Per le famiglie con più di due figli dal terzo figlio il contributo sarà di 6 euro. I contributi si intendono comprensivi di tessera evento di  Spazio Ginkgo Aps e Artepassante.

Spazio Ginkgo è un’associazione di promozione sociale e dunque tutto il ricavato delle attività andrà a sostenere i progetti socio educativi sia all’interno dell’associazione sia nelle scuole. 

prenotazione obbligatoria: scrivere a spazioginkgo@gmail.com